Miglior porta spazzolini da viaggio 2019

Se vuoi tenere pulito il tuo bagno e renderlo più moderno, o semplicemente hai bisogno di uno strumento per portare con te lo spazzolino da denti, allora non puoi fare a meno di acquistare un portaspazzolino. Mantenere puliti i nostri denti è un compito molto importante, quindi è importante donare al nostro spazzolino un po’ di amore, donandogli un alloggiamento sicuro e confortevole, anche quando viaggiamo. Alcuni modelli sono progettati per la casa, altri per il viaggio, alcuni per essere appesi al muro, altri per essere agganciati in borsa. Scopri con noi come scegliere il portaspazzolino da viaggio o da casa più adatto alle tue esigenze.

Perché hai bisogno di un portaspazzolino?

Per scegliere il portaspazzolino più adatto alle tue esigenze, dovrai scegliere qualcosa che abbia un design o dei colori che meglio si adattano a quelli del tuo bagno. Ma un portaspazzolino, deve essere anche un oggetto facile da usare e soprattutto da pulire. Inoltre, deve essere in grado di ospitare qualsiasi tipo di spazzolino, elettrico o tradizionale, a seconda di quello che utilizzi maggiormente. Si tratta di articoli abbastanza economici in alcuni casi, soprattutto se si resta in tema di porta spazzolini da viaggio, mentre quelli per la casa, siccome possono essere realizzati in molti modi differenti, hanno un costo molto più alto. Generalmente, quelli per la casa, vengono venduti in set con altri prodotti per il bagno, come porta saponetta, distributore per il sapone, ecc.

Come scegliere il miglior porta spazzolino da denti

In commercio è possibile scegliere tra una gran varietà di prodotti, alcuni si abbinano perfettamente al decoro del vostro bagno, mentre altri sono progettati per la praticità e la trasportabilità. Alcuni modelli ancora, sono pensati per tenere all’interno anche il dentifricio o altri oggetti utile per la toilette. Il nostro consiglio, è quello di acquistare sempre un portaspazzolino con cappuccio rimovibile e facile da aprire durante il viaggio, ma che sia anche sicuro e che non si apra da solo in valigia. Alcuni vecchi modelli per la casa, ad esempio, potevano contenere fino a quattro spazzolini da denti tradizionali, ma era praticamente impossibile entrare nei 4 forellini e pulire al suo interno. La pulizia dei denti è così importante, quanto lo è tenere pulito lo spazzolino e il suo alloggiamento.

L’interno di un porta spazzolini da viaggio o da casa, può diventare molto sporco se non si pulisce periodicamente. Per cui, prima di procedere all’acquisto di un modello qualsiasi, è molto importante verificare che il prodotto sia di facile accesso al suo interno e che sia possibile pulirlo al 100%. Questo, eviterà la nascita di batteri e muffe. Inoltre, prima dell’acquisto, verifica le dimensioni del tuo spazzolino. Uno spazzolino elettrico, ha un’impugnatura più grossa rispetto ad uno spazzolino tradizionale, per cui anche il portaspazzolino dovrà essere più grande. Alcuni modelli elettrici, inoltre, sono forniti anche di una base per la ricarica, se desideri portarla con te, verifica che nel portaspazzolino da viaggio possa entrare anche questa.

I modelli per la casa più costosi, possono addirittura pulire gli spazzolini con la luce UV che si accende ogni volta che si deposita lo spazzolino al suo interno. Ovviamente, si tratta di una caratteristica in dotazione solo ai modelli da casa. Come consigliato dai dentisti, comunque, è bene sostituire lo spazzolino ogni tre mesi, a causa dell’accumulo di batteri sulla sua superficie, difficili da uccidere ed eliminare al 100%.

Tipologie di portaspazzolino

A seconda dell’uso che se ne vuole fare, è possibile trovare in commercio differenti tipologie di portaspazzolino, non solo da viaggio o per la casa. Ecco un elenco di quelli più diffusi in commercio:

  • Portaspazzolino da viaggio: sono disponibili di diverse forme e misure. I modelli più semplici e compatti, possono portare uno spazzolino tradizionale all’interno, mentre quelli più capienti ospitano fino a quattro spazzolini e/o il dentifricio. Sono generalmente i modelli più semplici e meno costosi, e sono di plastica nella maggior parte dei casi.
  • Portaspazzolino da bagno: come accennato in precedenza, questi oggetti vengono generalmente venduti in set completi per il bagno. Possono essere colorati a motivo del bagno, ed offrire spazio per spazzolini e dentifricio. Generalmente sono modelli semplici, ma ci sono anche quelli elettrici che servono per sterilizzare gli spazzolini.
  • Portaspazzolino per bambini: generalmente, quelli da viaggio per bambini o per il bagno, sono di forma simpatica, che ricordano qualche personaggio dei cartoni animati, quindi colorati, semplici e divertenti. Sono uno stimolo per il bambino e permettono di insegnargli una corretta routine quotidiana della pulizia dei denti. Quando scegli un portaspazzolino per il tuo bambino, assicurati che lo stimoli ad utilizzare questo importantissimo attrezzo per l’igiene orale.
  • Portaspazzolino da muro: le pareti del bagno, uno specchio o le pareti delle docce, sono i luoghi più comuni dove appendere uno portaspazzolino per tenerlo sempre a portata di mano. Questi prodotti possono essere appesi al muro con una ventosa oppure forando il muro. Ovviamente, la scelta dipende in gran parte dalle vostre esigenze.

Come pulire un portaspazzolino

Pulire correttamente e periodicamente il porta spazzolini da viaggio o da casa, può prevenire molte malattie alla cavità orale. Quando viaggi, spesso riponi lo spazzolino nel suo alloggiamento ancora bagnato e questo crea un terreno fertile per la proliferazione di germi e batteri. Pulendo ed igienizzando sia il portaspazzolino da viaggio che lo spazzolino stesso, si assicura a questi importantissimi strumenti per l’igiene orale, di restare puliti e privi di germi.

Risciacqua lo spazzolino e il portaspazzolino con acqua calda del rubinetto, fino a quando tutti i residui di dentifricio e schiuma non vengono eliminati. Controlla che l’interno del portaspazzolino sia ben pulito, specialmente attorno alle giunture e alla chiusura. Riempi una piccola tazza con al suo interno un po’ di collutorio antibatterico. Metti il porta spazzolino all’interno del collutorio per 30 secondi per igienizzarlo, quindi lavalo in acqua fredda. Immergi lo spazzolino nel collutorio e fallo roteare per 30 secondi, quindi risciacqua. Togli via quanta più acqua possibile dallo spazzolino e dal portaspazzolino.

Lascia asciugare lo spazzolino completamente prima di riporlo nel portaspazzolino, se si dispone del tempo necessario. Posiziona lo spazzolino nel supporto e chiudi il portaspazzolino in modo sicuro. Risciacqua lo spazzolino con acqua calda prima di lavarti i denti, quindi ripeti la procedura di sanificazione ogni volta prima di riporlo.