Miglior dentifricio 2021

Il dentifricio viene generalmente considerato come un bene primario nella società moderna. Molti di noi danno per scontato che bisogna lavarsi i denti due o tre volte al giorno per promuovere la salute dentale. Tuttavia, lo status raggiunto dal dentifricio, ha portato ad una vera e propria esplosione del mercato, invaso da centinaia, se non migliaia di prodotti differenti. Quando questo accade, gli esperti di marketing fanno di tutto per appropriarsi della fetta di mercato più grande, tramite qualsiasi strategia. Pertanto, può essere difficile fidarsi di chiunque e scegliere il prodotto migliore per le proprie esigenze, non è sempre così semplice come si potrebbe pensare.

Magari sei di quelli che leggono attentamente l’etichetta, che controllano tutti gli ingredienti utilizzati nella formula di ogni tubetto. Oppure utilizzi semplicemente lo stesso prodotto che utilizzavi da bambino. O ancora, scegli in base al prezzo, il più economico è spesso quello che ti porti a casa. indipendentemente dal tuo modo di scegliere il dentifricio, capire le varie tipologie di prodotti disponibili sul mercato, ti aiuterà a scegliere il dentifricio migliore per te.

A cosa serve il dentifricio

Hai mai sentito l’espressione “siamo quello che mangiamo”? Bene, questa tipologia di frase si applica perfettamente anche alla tipologia di dentifricio che si sceglie. Quello che utilizziamo per lavarci i denti, spesso riflette i propri bisogni di igiene orale. “I tuoi denti sono quello con cui li spazzoli” probabilmente non è uno slogan accattivante come quello di cui sopra, ma sicuramente i dentifrici meriterebbero un proprio slogan dato l’importanza che rivestono nella società moderna.

A differenza di ciò che pensano in molti, il miglior dentifricio non si limita a lucidare i denti; rimuove anche i batteri che causano placca dentale e alitosi. Quando i batteri incontrano il cibo, creano un acido che attacca i denti e alla fine causano la carie. Un accumulo di batteri può causare diversi altri problemi dentali, tra cui infezioni gengivali e molto altro ancora. Questi microrganismi producono anche molecole di zolfo volatili, che sono fonte dell’alitosi.

Gli ingredienti del dentifricio aiutano a controllare i batteri della bocca e a combattere i problemi dentali. La maggior parte dei dentifrici contiene detergenti che creano un’azione schiumogena per rimuovere meglio le particelle di cibo e la placca dentale. Gli abrasivi aggiungono un po’ di potere pulente per rimuovere le macchie, ma possono danneggiare lo smalto dei denti se usati con troppa forza. I rinfrescanti per l’alito vengono aggiunti comunemente per rendere la vostra bocca pulita e gli aromi aggiunti mantengono il vostro dentifricio dal sapore blando. Ma l’ingrediente essenziale è il fluoro, che aiuta a prevenire la carie e promuovere la salute dei denti.

Qual è il mio tipo?

Esistono molti tipi di dentifrici sul mercato. Ognuno è progettato per soddisfare diverse esigenze individuali:

  • Dentifricio sbiancante: i dentifrici sbiancanti per i denti, in realtà non sbiancano i denti; usano materiali per lo scrubbing o prodotti chimici per rimuovere le macchie dei denti.
  • Dentifricio antitartato: allo stesso modo, il dentifricio antitartato non rimuovere il tartaro dei denti, ma aiuta a prevenire il suo accumulo. Il tartaro dentale può essere rimosso solo da un dentista, quindi è utile iniziare a usare il dentifricio antitartato dopo un controllo dentale.
  • Dentifricio desensibilizzante: denti sensibili sono spesso causati da un indebolimento dello smalto dentale o dall’esposizione delle radici, a causa della retrazione gengivale. I dentifrici desensibilizzanti agiscono creando una barriera e bloccando le sostanze irritanti che possono raggiungere i nervi.
  • Dentifricio al fluoro: il fluoruro è importante per la salute dentale e può essere aggiunto a qualsiasi tipo di dentifricio. Il fluoro non solo rinforza i denti, ma li rimineralizza migliorandone la sensibilità. Il dentifricio al fluoro è una scelta perfetta per tutti coloro che hanno bisogno di un piccolo aiuto extra per proteggersi dalle carie, specialmente per bambini e anziani. I dentifrici al fluoro sono anche consigliati per coloro che non beneficiano della fluorizzazione dell’acqua sanitaria.
  • Dentifricio per la salute delle gengive: la placca dentale che si trova sotto le gengive, può causare gravi malattie gengivali e infezioni. Sebbene i dentifrici per la salute delle gengive non rappresentino un trattamento professionale per la cura delle malattie gengivali, possono controllare la placca dentale e aiutare a prevenire la comparsa di malattie gengivali in futuro.
  • Dentifricio per fumatori: questi contendono materiali abrasivi usati per rimuovere le macchie. I dentisti di solito non consigliano i dentifrici per fumatori, poiché possono danneggiare ulteriormente i denti e il delicato tessuto gengivale.
  • Dentifricio per l’alito fresco: come molti collutori, i dentifrici per l’alito fresco sono formulati per mascherare l’alito cattivo, ma in realtà non trattano l’alitosi.
  • Dentifricio naturale: ideato per coloro che non amano gli agenti chimici, il dentifricio naturale rappresenta una delle poche soluzioni disponibili in commercio. Questi possiedono solo ingredienti naturali, ma i risultati possono variare. Alcuni non contengono il fluoro, quindi è necessario dare un’occhiata all’etichetta prima di procedere con l’acquisto.
  • Dentifricio per bambini: sono progettati per soddisfare le esigenze speciali dei più piccoli. Siccome i bambini hanno cavità dentali più sensibili, i loro dentifrici contengono spesso il fluoro. I più piccoli dovrebbero usare solo una piccola quantità di dentifricio sul loro spazzolino, per evitare l’ingestione e prevenire la fluorosi dentale, inoltre dovrebbero essere sempre sorvegliati durante lo spazzolamento.
  • Dentifricio al bicarbonato di sodio: il bicarbonato di sodio viene utilizzato per pulire i denti da secoli. Sebbene questo ingrediente non abbia un vero e proprio valore terapeutico, alcuni lo preferiscono perché donano un alito fresco e una maggiore sensazione di pulizia.
  • I gel: alcuni gel contengono del collutorio, il quale è il motivo per cui alcuni lo preferiscono o perché preferiscono la sua consistenza sui denti, piuttosto che quella dei normali dentifrici.Nonostante i gel possano rendere la bocca più fresca, non c’è alcuno studio che dimostri che essi siano più efficaci del dentifricio. Inoltre, molti gel non contengono il fluoro.
  • Polvere per denti: anche le polveri secche sono disponibili per la pulizia dei denti, ma spesso, sono più abrasive del dentifricio, per cui non sono consigliate per i bambini o chi ha denti già sensibili.

Consulto con il dentista

Siccome ogni soggetto può presentare problemi differenti dagli altri, bisognerebbe sempre consultare il proprio dentista prima di scegliere il miglior dentifricio per combattere i propri problemi. Il dentista può consigliare una categoria specifica di dentifricio, come desensibilizzante o sbiancante, a seconda delle proprie esigenze. È possibile acquistare qualsiasi dentifricio che ti piace all’interno di quella determinata categoria, ma alcuni tipi di dentifricio sono considerati migliori per alcuni problemi dentali. Presta attenzione anche ai consigli del dentista in merito ai tipi di dentifricio da evitare.

Leggere bene l’etichetta

I dentifrici sbiancanti contengono ingredienti potenti per fornire un sorriso più luminoso. Questi dentifrici sono generalmente sicuri ed efficaci. Se si hanno denti sensibili, tuttavia, questi agenti chimici possono causare irritazione o un peggioramento della sensibilità. Parla con il tuo dentista e cerca alternative sbiancanti che siano abbastanza delicate per i tuoi denti.

Alcuni dentifrici sono indicati per l’uso esclusivo degli adulti o per i bambini. Altri consigliano di consultare un dentista prima di utilizzarlo per un periodo prolungato. Assicurati di leggere e seguire le istruzioni sull’etichetta del dentifricio.

Inoltre, dovresti imparare a guardare l’elenco degli ingredienti. La maggior parte dei prodotti contiene aromi, edulcoranti e altri ingredienti chimici. Ricorda che più ingredienti contiene il dentifricio, maggiori sono le probabilità che tu sia sensibile a un particolare ingrediente. Assicurati di capire cosa sia ciascun ingrediente.

Non tutti i dentifrici sono adatti

La chimica del corpo umano è differente in ognuno di noi. Dopo aver acquistato un dentifricio qualsiasi, potresti accorgerti che la tua bocca non sia pulita o fresca come ti aspettavi, anche se lo hai pagato tanto e proprio per questo motivo. Oppure, potresti essere sensibile ad un determinato ingrediente. Se riscontri questi o altri sintomi, prova a cambiare marca o tipologia di dentifricio. Naturalmente, se si verifica una reazione allergica o ci sono altri sintomi persistenti, è necessario rivolgersi subito al proprio dentista.

Un’altra raccomandazione, è quella di evitare di utilizzare dentifrici eccessivamente dolci. Un eccesso di zuccheri, può contribuire alla formazione di carie e altri problemi di salute, dentale e generale. Forse un piccolo quantitativo di zucchero può essere accettabile, ma evita di acquistare dentifrici eccessivamente dolci. Oppure, considera l’acquisto di un prodotto che non sia stato dolcificato artificialmente. Molti dentifrici per bambini sono particolarmente ricchi di zuccheri per invogliarli a spazzolarsi i denti, ma potrebbero essere dannosi se utilizzati alla lunga. Il dentifricio migliore è sempre quello più adatto alle singole esigenze di ognuno di noi, bambini compresi.

La scelta del dentifricio migliore e più adatto alle proprie esigenze può essere un compito scoraggiante. Ci sono così tante marche e tipi di dentifricio sul mercato, e così tante affermazioni pubblicitarie, che può essere difficile superare lo stato di confusione generale che si presenta nella nostra testa. L’hype di avere denti più bianchi o un alito più fresco determinato da alcune pubblicità, può farci fare una scelta sbagliata. Leggi l’etichetta prima di acquistare il dentifricio. Cerca eventuali ingredienti non familiari (ed evitali se non sai quali effetti causano, almeno prima di aver consultato il tuo dentista), assicurandoti che quelli che desideri siano presenti.