I migliori colluttori naturali 2018

In questo articolo parliamo di colluttori naturali, in cosa si distinguono rispetto ai colluttori tradizionali, come vanno usati, come prepararli a casa e quanto costano.

Il colluttorio naturale: tutto quello che c’è da sapere

I colluttori naturali sono dei prodotti per l’igiene personale dentale quotidiana che detergono e profumano la bocca sfruttando l’azione antibatterica naturale di alcuni olii essenziali e ingredienti biologici al 100%.

Usare il colluttorio è utile quando si vuole avere una bocca pulita e fresca.
Questa forma di detersione aggiuntiva è un toccasana per la salute dei denti e può aiutare a sbiancarli delicatamente.

L’effetto sbiancante di molti colluttori naturali è legato principalmente alla presenza di bicarbonato di sodio.

Che differenza c’è tra un colluttorio naturale e un colluttorio tradizionale

I colluttori naturali sono rinfrescanti ma non aggressivi e possiedono qualità antibatteriche e remineralizzanti.

colluttorio naturaleRispetto ai colluttori tradizionali che si possono acquistare al supermercato o in farmacia, i colluttori naturali sono realizzati con ingredienti organici e risultano, grazie alla loro specifica formulazione, molto più delicati, sia nell’azione che nel sapore.

Oltre a non contenere agenti chimici e sostanze tossiche, i colluttori naturali di solito non utilizzano dolcificanti artificiali, gusti sintetici, coloranti e alcool.
L’alcool nei colluttori andrebbe evitato dagli ex alcoolisti e dai fumatori. E’ stato osservato che l’uso del tabacco combinato con l’alcool è correlato all’insorgere del cancro nel collo e nella testa.
Infine i colluttori naturali hanno un prezzo inferiore e possono essere usati anche dai bambini.

Per chi sono indicati i colluttori naturali?

I colluttori naturali sono preferiti da chi non ama la forte sensazione di bruciore provocata dai normali colluttori in commercio e da chi vuole evitare di utilizzare agenti chimici e fluoro quotidianamente, ma allo stesso tempo non vuole rinunciare ad un alito profumato e una bocca fresca.

Le proprietà antibatteriche dei colluttori naturali sono legate al loro contenuto di specifici olii essenziali, come quello di menta piperita, di agrumi e di tea tree. Si tratta di un azione limitata, ma comunque in grado di contrastare l’alito cattivo e capace di offrire a chi li usa una fantastica sensazione di freschezza e pulizia.

Come si usa il colluttorio biologico?

Come si usa il colluttorio bio? Come qualsiasi collutorio.

Si fanno degli sciacqui, dopo aver spazzolato i denti e passato il filo interdentale, per una durata di 30 secondi, sputando il prodotto a fine sciacquo.

E’ importante sottolineare, come sempre si fa quando si parla di colluttori, che essi non sostituiscono in alcun modo lo spazzolino o il filo interdentale, ma sono semplicemente una misura aggiuntiva per la pulizia della bocca.

A differenza dei colluttori tradizionali è importante ricordarsi di agitare il flacone prima dell’utilizzo per assicurarsi che tutti i sali siano ben disciolti e gli ingredienti ben miscelati tra di loro.

I colluttori naturali possono essere acquistati in erboristeria, farmacia, para farmacia, o essere realizzati a casa.

I più utilizzati sono il colluttorio aloe vera, amato soprattutto per la sua delicatezza, e quelli alla menta piperita e all’olio essenziale di tea tree.

I colluttori naturali fai da te

Fare il colluttorio naturale a casa, usando ingredienti d’uso quotidiano è semplicissimo. Non sono necessarie attrezzature particolari, né fuochi e per questo motivo molti scelgono di fare da sè.

Il colluttorio naturale fatto in casa può essere usato per circa due settimane e va preferibilmente conservato in frigorifero.

Perchè sia naturale al 100% è meglio usare barattoli o bottiglie di vetro, e miscelare il composto usando un cucchiaio di legno invece che di metallo.

La maggior parte dei colluttori naturali fatti in casa contengono bicarbonato di sodio. Come molti già sapranno, usare il bicarbonato per lavarsi i denti tutti i giorni non è una buona idea perché si può finire col rovinare lo smalto dei denti.

Questo significa che non bisogna usare il colluttorio naturale quotidianamente? No. Le quantità di bicarbonato disciolte nella maggior parte delle ricette per colluttorio naturale (alcune delle quali sono riportate qui in basso) non sono elevate, pertanto il colluttorio può essere utilizzato ogni giorno e avere un effetto sbiancante che non rovina lo smalto dei denti.

Uno dei colluttori naturali più piacevoli e facili da fare è quello all’olio essenziale di menta piperita.

La menta piperita ha delle incredibili proprietà benefiche, si può usare per fare moltissime cose e dona una sensazione di pulizia e freschezza a tutto quello che tocca.

La ricetta è molto semplice, basta miscelare in un barattolo di vetro:

  • Mezza tazza d’acqua
  • 2 cucchiaini di bicarbonato di sodio
  • 2 gocce di olio essenziale di menta piperita
  • 2 gocce di olio essenziale di tea tree

Un’altra ricetta per fare il colluttorio naturale a casa è quella che segue:

  • 5 gocce di olio essenziale di menta verde bio
  • 3 gocce di olio essenziale di chiodi di garofano bio
  • 3 gocce di olio essenziale di foglie di cannella bio
  • 1 cucchiaino Bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaino di sale celtico grigio
  • 1/2 cucchiaino Polvere di foglia di stevia
  • 1 bicchiere di acqua filtrata

Un’altra ricetta per un colluttorio completamente naturale, super veloce e molto facile da realizzare è questa:

  • Acqua distillata: meglio dell’acqua del rubinetto perchè è ripulita da ogni impurità e non contiene prodotti chimici.
  • Un quarto di cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 2 gocce di spirito di menta piperita (bisogna sempre agitare il contenitore prima dell’uso)
  • 10 gocce di olio essenziale di menta piperita puro 100%

Un altro colluttorio naturale antibatterico e sbiancante dal sapore dolce e fresco è quello che si fa usando:

  • 3 tazze di infuso di menta piperita
  • 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaio di sale marino
  • 1 cucchiaino di olio di noce oppure olio di sesamo
  • 2 o 4 gocce di olio di menta piperita
  • 2 o 4 gocce di olio di tea tree

Qual è il miglior colluttorio?

Come sempre, dipende dall’individuo. Ciascuna bocca ha esigenze diverse.

E’ bene ricordare che il colluttorio non sostituisce l’uso quotidiano dello spazzolino e il filo interdentale, ma si tratta solo una misura aggiuntiva per ottenere un alito profumato e una sensazione di freschezza.
Se si soffre di gengivite o si hanno problemi di carie, è meglio consultare un dentista, visto che i colluttori acquistabili al supermercato o quelli fatti in casa non sono adatti e potrebbe essere invece necessario utilizzare collutori medicati che possono essere venduti solo sotto prescrizione di un dentista o igienista dentale.

Detto questo, dovendo fare una semplificazione

colluttorio bioColluttori medicati: solo sotto prescrizione medica. Possono essere utilizzati solo per brevi periodi (max 2 settimane in casi gravi) in caso di malattia delle gengive per sterilizzare completamente i tessuti. Vengono spesso usati subito prima e dopo di un intervento dentistico. Hanno una serie di seri effetti collaterali.

Colluttori antisettici da banco: non necessitano di prescrizione. Possono essere utilizzati quotidianamente. Hanno una leggera azione antibatterica che aiuta a prendersi cura delle gengive, ma per lo più si tratta di prodotti profumanti che aiutano a rinfrescare l’alito, controllare la placca e prevenire gengiviti. Possono essere aggressivi sui tessuti della bocca. Danno una sensazione di bruciore durante l’uso che risulta spiacevole per alcuni. Possono essere utilizzati in combinazione con i collutori al fluoro.

Colluttori al fluoro: non necessitano di prescrizione. Possono essere utilizzati quotidianamente. Sono utili a contrastare le carie, e vanno usati la sera prima di andare a dormire, visto che hanno bisogno di una mezz’ora circa per agire, e non bisognerebbe mangiare o bere subito dopo l’uso per evitare di lavarli via. I colluttori al fluoro sono indicati per chi ha gengive recesse, la bocca secca, protesi.
Aiutano a proteggere lo smalto, rafforzano i denti, hanno un gusto meno intenso di quelli antibatterici, nella maggior parte dei casi non contengono alcool. Possono essere utilizzati in combinazione con i colluttori antisettici.

Colluttori naturali: non necessitano di prescrizione. Possono essere utilizzati quotidianamente. Hanno una leggera azione antibatterica data dalla presenza di olii essenziali e sono profumanti per l’alito. Sono delicati sui denti e sui tessuti della bocca. Non bruciano. Non contengono alcool. Hanno un sapore più delicato rispetto agli altri colluttori. Possono essere realizzati in casa con semplici ricette, o acquistati in erboristeria.

Quanto costano i colluttori naturali?

Un flacone da 500ml di colluttorio naturale costa in media dai 6 ai 13 euro.

In commercio vi sono prodotti economici intorno ai 2 euro e prodotti farmaceutici che raggiungono i 20.