I migliori adesivi per dentiere 2018

In tutta Europa, ci sono milioni di persone che portano la dentiera ogni giorno.

Più della metà delle persone che usa una dentiera mobile, ha problemi di aderenza. In questo caso la dentiera dà fastidio. Una dentiera ballerina tende a causare infiammazioni e lesioni della mucosa gengivale, che finisce per restringersi e far male.

PRODOTTO VOLUME AROMA VALUTAZIONE VEDERE IL PRODOTTO
40 g menta leggero VEDI PREZZI
47 g ninguno VEDI PREZZI
40 g ninguno VEDI PREZZI
47 g menta VEDI PREZZI
18 g ninguno VEDI PREZZI

In particolare questi problemi colpiscono coloro che portano una dentiera inferiore, i quali possono avere molte difficoltà nel mangiare e a parlare. Questo ha terribili conseguenze sia dal punto di vista fisiologico che psicologico per l’utilizzatore, e rappresenta un problema è piuttosto serio che ha un grosso impatto sulla serenità di chi porta una dentiera. L’obiettivo di qualsiasi produttore di pasta adesiva per dentiera, o cuscinetti adesivi per dentiera inferiore, è quello di garantire una corretta masticazione e la possibilità di parlare senza intoppi, o il rischio di perdere la dentatura mobile. Offrire massime prestazioni adesive è importante per migliorare la qualità di vita del paziente e semplificare il lavoro del dentista.

Quali sono le caratteristiche di un buon adesivo per dentiera?

  • Buone prestazioni in termini di forza adesiva
  • Almeno 16 ore di durata
  • Facilità di applicazione
  • Comfort nell’utilizzo
  • Sicurezza dei materiali
  • Insolubilità
  • Atossicità
  • Insapore

Quali sono i principali brand di adesivi e cuscinetti adesivi per protesi dentarie?

  • FittyDent
L’azienda austriaca ha una lunga storia nella produzione di tecnologie dentarie. I prodotti Fittydent sono fatti in Europa con risorse sostenibili. Sono pertanto sicuri ed affidabili e utilizzati da moltissimi dentisti. Il vantaggio dell’adesivo FittyDent è che si tratta di un prodotto insolubile, e permette dunque di evitare la maggior parte dei problemi associati alla solubilità degli adesivi per dentiere tradizionali. Ha buone prestazioni in termini di forza adesiva, durata e comfort. L’adesivo presenta la capacità di assorbire acqua e sali e si espande. In questo modo colma lo spazio tra dentiera e gengiva e mantiene quest’ultima perfettamente asciutta.
  • Algasiv
Azienda nota per i celebri adesivi a cuscinetto a doppio strato. Offrono una lunga durata e sono piuttosto soffici, dunque proteggono la gengiva dalle irritazioni.
  • Kukident
  • Polydent
Aiuta a fissare saldamente la protesi dentale, ostacolando l’infiltrazione del cibo.
  • Rapident
  • Olivafix
Produce una crema adesiva per dentiere all’olio di oliva, si distingue per la lunga tenuta e la consistenza priva di granuli.
  • Rigident
  • Orasiv

Quali sono gli svantaggi e i problemi principali degli adesivi per dentiere?

Gli adesivi per protesi dentarie possono non essere molto efficaci se usati quando la gengiva è retratta. I prodotti sono solubili e in qualche caso la loro tenuta è piuttosto limitata, visto che l’effetto adesivo diminuisce a contatto con saliva e cibo. Il materiale adesivo, se in eccesso, può essere ingerito. Per questo motivo è importante acquistare prodotti certificati e sicuri. La pasta adesiva può avere un sapore spiacevole e alterare il gusto di ciò che si mangia. In particolare, se i residui di cibo finiscono tra dente e gengiva, possono irritare la mucosa, generare o andare a peggiorare un’infiammazione e causare alitosi.

Come si applica correttamente l’adesivo per dentiere?

Innanzitutto bisogna avere una dentiera ben pulita e perfettamente asciutta lungo tutta la superficie. Se si usa un adesivo per dentiera, si procede applicando piccole strisce di pasta adesiva sulla superficie interna, stando attenti a non andare vicino ai bordi e a non esagerare, visto che, se si usa troppo prodotto, questo fuoriesce e non si riesce ad ottenere la migliore tenuta possibile. Per essere certi di stare usando la giusta quantità di prodotto si può provare a usarne sempre meno ogni giorno, fino a trovare il minimo necessario a garantire una tenuta stabile e duratura. Anche la bocca va sciacquata per bene prima di inserire la protesi. Una volta fatto, questa va premuta in posizione serrando i denti per qualche istante. La crema andrebbe applicata una sola volta al giorno. Se questo non basta, bisogna rivolgersi al dentista, perché si possa assicurare che si sta usando una protesi della misura adatta, e perché non ci siano altri fattori a causare la mancata aderenza della protesi. Se si ha la gengiva molto retratta e appiattita, è meglio ricorrere a speciali cuscinetti adesivi. Gli adesivi a cuscinetto per dentiera si applicano rimuovendo la pellicola protettiva e premendo leggermente per eliminare l’aria tra le superfici di contatto. In questo caso i bordi sporgenti dei cuscinetti per dentiere vanno rimossi con la forbice prima dell’inserimento della dentiera in bocca. Successivamente, la dentiera va fissata alla gengiva facendo pressione con la mandibola per qualche secondo. Se anche dopo aver seguito tutte le istruzioni la dentiera continua a muoversi, è necessario ricorrere al dentista perché proceda con una ribasatura.

Come si pulisce la protesi dentale mobile?

Al termine della giornata la dentiera può essere pulita usando delle compresse effervescenti e una spazzolina morbida per dentiere. Le compresse hanno un pH calibrato per garantire lo scioglimento dei residui di adesivo e di placca. Le spazzoline morbide permettono di pulire a fondo le superfici della protesi senza danneggiarla. Per farlo velocemente e al meglio, basta riempire un contenitore, o un bicchiere, con acqua calda non bollente sufficiente per coprire la protesi e aggiungere una compressa pulisci dentiera. Bisogna accertarsi che la compressa non sia scaduta e faccia le bollicine. Si mette dunque la protesi nel bicchiere in modo che sia completamente coperta dalla soluzione e si lascia agire la soluzione per il tempo indicato dalle istruzioni sulla confezione delle compresse. Si procede con lo spazzolare la dentiera con la soluzione pulente, utilizzando uno spazzolino morbido, ce ne sono di appositi per la pulizia delle dentiere mobili. Alcuni consigliano di farlo sul lavandino parzialmente riempito d’acqua, in modo che, se la protesi cade durante la pulizia, non si danneggi. Prima del risciacquo, è bene assicurarsi che tutte le superfici siano pulite e prive di residui di colla e di placca. Infine si sciacqua la protesi con abbondante acqua corrente. Il resto della soluzione pulente va gettato via subito dopo l’uso e non può essere riutilizzato.